Copenhagen in 10 foto

In tre giorni, è possibile vedere la maggior parte delle attrazioni di Copenaghen. Vi auguro di perdervi tra le sue strade e magari scoprire anche qualche piccolo tesoro nascosto. Ho scritto una breve guida delle attrazioni che più mi hanno colpito di Copenaghen. Ma prima di leggere il mio articolo (trovate il link in fondo) vi voglio regalare la visione di queste 10 foto che ho scattato personalmente in giro per la città. Enjoy! 🙂

Puoi leggere qui l’articolo su Copenhagen. >> Le migliori 5 cose da vedere a Copenhagen

Edimburgo e le colline Scozzesi

Pensavo che se avessi visitato Edimburgo non avrei potuto godere delle tipiche vallate scozzesi. Di solito o una o l’altra. Invece mi sbagliavo! Girando per Edimburgo ho visto questa collina poco a est da Edimburgo. E mi sono detto, domani voglio andare la.

Vista dalla città di Edimburgo

Ho chiesto informazioni ed effettivamente è fattibilissimo anche se soggiornare pochi giorni a Edimburgo ipotizzare di fare questa esperienza in mezza giornata o poco più. Fortunatamente ho trovato un tempo bellissimo che mi ha permesso di visitare tutta la collina e di godere della passeggiata di un’ora per arrivarci.

Il percorso non è particolarmente difficile. Un semplice sentiero di montagna con una lieve pendenza. Assolutamente fattibile con magari con paio di scarpe comode. Concedetevi tre o quattro ore per l’intera escursione.

Ci troviamo ad Arthur’s Seat è la punta massima del gruppo di colline che fanno parte del Holyrood Park. Molto wild valutando che vi trovate praticamente a circa un miglio dal centro di Edimburgo  selvaggio al centro della città e dal suo meraviglioso castello medioevale.

Il vulcano inattivo

La cima rocciosa di Arthur’s Seat (251 m) di un vulcano estinto 350 milioni di anni fa, è una caratteristica distintiva dello skyline di Edimburgo. Questo spiega anche il colore rossastro della roccia

La vista dalla vetta merita assolutamente la “fatica” della passeggiata, che si estende dai Forth Bridges a ovest fino alla collina conica di North Berwick Law a est, con le colline di Ochil e le Highlands all’orizzonte nord-occidentale.

La casa di Re Artù

Sono molte voci e le leggende che girano intorno all’origine del nome della collina, ma nessuno ne conosce l’origine certa. Alcuni dicono che era il sito del leggendario Camelot, la casa di Re Artù e dei suoi nobili cavalieri.

Vi potete addormentare sul vento

Un’esperienza che vi auguro di fare. Ho trovato una giornata particolarmente ventosa, non difficile da trovare in Scozia. Le vallate sotto questa collina fanno in modo che in alcuni punti sulla cima si concentrano tutti i venti. Quindi un consiglio che vi do è portate con voi una giacca che vi protegga abbastanza.

Il risultato è che il vento soffia talmente forte che puoi tranquillamente abbandonarti a peso morto mettendosi di spalle alla vallata in questi punti. Una sensazione bellissima, mi sono abbandonato in balia del vento per quasi 15 minuti. Così rilassante che mi stavo quasi per addormentare.

Bergen e il patrimonio dell UNESCO

Una città molto caratteristica vichinga sulla costa occidentale della Norvegia vicino alla zone dei fiordi. C’è da dire che una delle parti più belle del viaggio è stato il viaggio per arrivare. Eh già! credo una delle tratte più belle mai fatte con il treno. Sono state circa 7/8 ore di assoluto spettacolo da Oslo a Bergen.

Biglietto che potete facilmente reperire prenotando tramite la principale compagnia ferroviaria norvegese NSB a prezzi anche non troppo esagerati. Ero abbastanza stanco, quindi mi sono detto, sul treno riposerò. Invece sono stato tutto il viaggio incollato al finestrino a godermi lo spettacolo delle suggestive ambientazioni che si seguono durante la tratta.

Arrivati in città è stato meraviglioso perdersi attraverso le strette vie dei vicoli fino al porto, centro turistico e molto movimentato.

Pranzo di pesce al porto

Non può mancare un pasto a base di pesce al porto. I costi purtroppo trovandovi in un delle nazioni non sono troppo economici ma direi che comunque ne vale la pena.

Devo dire ci siamo trattati bene con ostriche e champagne ma è difficilissimo resistere. La zona del posto offre dei banconi con del pesce freschissimo. Il gusto ne è la riprova.

Le casette colorate di Bergen

Sicuramente tra le cose più carine di Bergen ci sono le case tradizionali di legno. Questo sito è patrimonio mondiale dell’UNESCO è l’iconico poster di Bergen.


La fila colorata di case giocattolo è il punto di riferimento più riconoscibile della città e probabilmente il punto più fotografato di Bergen. La città è stata vittima di molti incendi, poiché le case erano tradizionalmente fatte di legno.
Fortunatamente questo sito è stato restaurato più volte e rinnovato, oggi con tante negozi tipici e piccole attività di artigianato.

Potresti essere tentato di scattare qualche foto e andartene. Ma vi consiglio vivamente di girovagare per le strade secondarie per apprezzare veramente l’architettura e scoprire uno dei luoghi di ritrovo più belli della città.

La vista dei Fiordi

Non potrete mancare di prendere la funivia per andare la Fløibanen. Potrete godervi la città dall’alto con una vista pazzesca sui fiordi. Se volete un piccolo assaggio intanto potete dare uno sguardo alla webcam che registra in tempo reale.

La situazione meteorologica è una delle incognite più grandi di questa città. Durante il giorno potrete passare da soleggiato e “caldo” a pioggia gelida a nuvoloso e ventoso a nevicare e poi di nuovo indietro. Ma lo spettacolo è assicurato con qualsiasi condizione meteo.

In sostanza, Bergen è stato un successo. Se hai la possibilità di farlo lì, non rimarrai deluso!