Spendere poco in Costiera Amalfitana

Quante volte avrai sentito dire questa frase: “Lascia stare, la Costiera Amalfitana è un posto solo per ricchi”. In questo articolo vi dimostrerò che non è esattamente così ed è possibile venire e riuscire spendere poco in Costiera Amalfitana.

C’è un fondo di verità rispetto a questa affermazione ma ci sono anche delle considerazioni da fare più specifiche. La prima cosa da dire è che la Costiera amalfitana è un posto meraviglioso con un incredibile storia e pieno di bellezze naturali che tutto il mondo ci invidiano. Proprio per questo motivo questa località è assaltata dal turismo tutto l’anno. Inoltre le strutture turistiche sul territorio non splendono per l’organizzazione. Quindi gli imprevisti saranno all’ordine del giorno. D’altro canto la conformazione del territorio particolarmente montuosa a picco sul mare non aiuta. Parliamo di strade e città costruite nel X secolo, quando questi luoghi conobbero il massimo splendore. I collegamenti non erano di certo stati pensati per smaltire e facilitare il traffico che oggi spesso blocca le strade di questo tratto di costa italiana.

Adesso che vi ho detto tutti gli aspetti “non troppo positivi” di questo posto, ora date un’occhiata a queste foto e capirete perchè nonostante tutto, vale la pena venire a godere di questo spettacolo della natura.

In questo articolo vi darò 5 preziosi consigli per godere della Costiera amalfitana limitando al minimo il rischio di spendere una fortuna e di evitare anche di incorrere in imprevisti tipici di questi soggiorni. “Low cost” e “Costiera Amalfitana” sono sono due parole che stanno benissimo insieme. Essendo un luogo molto turistico, non è semplice andare a risparmiare, ma vi posso assicurare che seguendo questi semplici 5 per spendere poco in Costiera amalfitana.

5 per spendere poco in Costiera amalfitana

1. Viaggiare in bassa stagione

Non penserete mica di andare a visitare Positano ad Agosto? Exclude subito questa opzione. Il numero di turisti che incontrerete sarà oltre ogni vostra immaginazione. Ovviamente più aumenta il numero di turisti più aumentano i prezzi e i disagi per fare praticamente ogni cosa. Inoltre viaggiando durante il periodo estivo andrete incontro anche ad un clima estremamente caldo e fastidioso. Quindi il mio primo consiglio è scegliere un periodo che non sia alta stagione. Marzo/Aprile Settembre/ottobre secondo me sono i periodi migliori.

In primavera i colori sono brillanti, l’aria è fresca ma il mare è freddo; meglio venire a fine settembre o all’inizio di ottobre, quando le serate sono balsamiche, l’acqua è ancora calda se volete farvi anche un tuffo nelle spiagge.

2. Dove mangiare

Contrariamente a quanto si possa pensare non vi sconsiglio di mangiare nelle città più famose, quali Amalfi Ravello o Positano. Ma più tosto vi darò un consiglio sul dove mangiare.

Mi è capitato più volte di fare ottimi pranzi in queste città molto turistiche mangiando nei tipici negozi alimentari. Avete capito bene! I piccoli supermercati offrono una grandissima varietà di prodotti, molti di essi tipici del luogo. Ho mangiato dei panini meravigliosi assaggiando formaggi tipici, pomodori secchi, verdure sott’olio spendendo pochi euro. Se poi siete in cerca anche di un posto con una bella vista dove godervi il vostro pasto in costiera amalfitana avete solo l’imbarazzo della scelta.

Per quanto riguarda invece pasti più sostanziosi vi consiglio di allontanarvi dai centri più turistici. State solo attenti a non fermarvi in questi bar/ristoranti al centro di Amalfi o Positano fatti a posta per attirare “turisti ingenui”. La qualità dei piatti non sarà eccellente e il prezzo sicuramente eccessivo. Ho mangiato, invece, una sera dell’ottimo pesce a Vietri in un ristorante di medio alta qualità e ricordo di aver pagato veramente un prezzo onesto.

3. Come muoversi

Questo sarà uno dei tasti dolenti del vostro soggiorno (e del vostro portafogli soprattutto) se non farete molta attenzione. Se volete spendere poco in Costiera Amalfitana quando prenotate il vostro alloggio la prima cosa a cui dovete fare attenzione è che il parcheggio sia incluso e gratuito. A Sorrento, Amalfi, Positano e Ravello i parcheggio arrivano anche a costare 6€ l’ora. Questo vuol dire che veramente rischiate di spendere tutto il vostro budget in parcheggi trascorrendo più di qualche giorno in giro.

Anche la soluzione di avere un auto a disposizione non sembra essere la scelta migliore. Oltre ad essere pericoloso, a causa del traffico e della condizione delle strade strette e piene di curve, si rischia comunque di pagare molto per posteggiarla. Quindi adesso vi starete chiedendo: e quindi, qual’è il tuo consiglio?

Il mio consiglio è molto semplice. Se ne avete la possibilità, andate in macchina, assicuratevi di avere un alloggio con parcheggio gratuito incluso e vicino ad una fermata per i mezzi pubblici. In questo modo avrete la possibilità di muovervi con i mezzi per evitare di avere lo stress di guidare nel traffico nelle ore più caotiche del giorno ed eventualmente di guidare la sera per essere più liberi e meno condizionati dagli orari dei mezzi pubblici. Vi sconsiglio i motorini, sempre per il discorso della pericolosità delle strade, a meno che non siete degli esperti  motociclisti.

Non dimenticate di valutare la possibilità di spostarvi anche via mare con i traghetti. I prezzi sono più alti dei bus ma non avrete il rischio di incontrare traffico. Inoltre non dimenticate che la costiera amalfitana si estende su un territorio molto lungo.

4. Dove alloggiare per spendere poco in Costiera Amalfitana

Per questo aspetto vi consiglio di evitare quando prenotate il vostro alloggio le mete più turistiche e ambite se volete spendere poco in Costiera Amalfitana. Vi consiglio invece Vietri. Non molto centrale ma comunque una cittadina molto carina da visitare sulla costiera, anche se decidete di spendere qui un pomeriggio. Il mare è molto carino e il suo delizioso centro storico vi sorprenderà. I costi sono nettamente inferiori rispetto ad altri centri più turistici.

Se siete un gruppo numeroso sarete sicuramente avvantaggiati se volete limitare i costi per il vostro alloggio. Molti di essi, ad esempio, prenotati su airbnb fanno lo stesso prezzo per una notte, sia se siete in 4 che in 6. Un’altro consiglio che posso darvi è di mettervi in contatto diretto con i vostri host. Di solito sono molto disponibili e propensi a venirvi incontro su ogni vostra richiesta, quindi approfittatene, e godetevi lo spirito di ospitalità campano.

5. Consigli Utili

Viaggiando in costiera amalfitana dovete tenere conto che gli imprevisti potrebbero essere frequenti. Quello che vi posso consigliare quindi è di rimanere sempre molto larghi con gli orari quando organizzate le vostre giornate.

Programmate di visitare Positano Amalfi e Ravello ma non concentratevi troppo su queste città. La costiera offre molto e sono molto le attività e i luoghi nascosti che potete visitare. Io sono rimasto molto sorpreso da questa chiesa Sant’Eustachio.

Un antico rudere di una chiesa arroccato su un promontorio. Vi aspetta una breve camminata in salita piuttosto ripida. Ma lo spettacolo una volta arrivati su è garantito. (foto in basso)

Se siete degli amanti dell’escursionismo e della natura più selvaggia fate Il sentiero degli Dei. Secondo me questo è anche un modo per spendere poco in Costiera Amalfitana. Credo sia anche molto autentico e sono sicuro vivrete un’esperienza indimenticabile in questi luoghi. In questo articolo vi parlo del “Sentiero degli Dei”. Un meraviglioso percorso tra strapiombi rocciosi stradine tortuosamente, uliveti, terrazze di limoni e villaggi arroccati sulle rocce, il tutto sullo sfondo di un mare azzurro scintillante.

Adesso siete pronti per godervi al massimo questo spettacolo della natura che tutto il mondo ci invidia e devo dire in conclusione che nonostante tutto vale la pena venire a godere di questi panorami. Sarà un’esperienza che non dimenticherete troppo facilmente.

Author

Luca De Angelis

One thought on “Spendere poco in Costiera Amalfitana

  1. Simone on Novembre 15, 2018 at 7:31 pm Rispondi

    Molto interessante. Soprattutto perché la costiera dovrebbe essere la meta della prossima estate. Probabilmente a giugno. Mi rivedrò il post prima della partenza 😊

Leave a Comment

Your email address will not be published. Marked fields are required.